Il suono francese per la tua estate

Scritto da ; @Twitter

Ok, ok i Francesi all’89% della popolazione italiana stanno sulle scatole, vuoi per le vicende calcistiche (ce lo ricordiamo tutti il mondiale 98 e l’europeo del 2000), ma anche soprattutto per quella puzza sotto il naso che detestiamo. Eppure ci han dato la French House e di questo gli saremo sempre grati.
Dopo anni a girovagare per una di quelle spiagge della riviera Romagnola ascoltando musica discutibile di matrice we love tunz tunz ho deciso che fosse arrivato il momento di stilare un elenco con quei brani che molto probabilmente non ballerai quest’estate, ma che sicuramente potrai ballare nella tua cameretta.
Iniziamo.

Il disco che vi sto per lanciare è gratuito, ma soprattutto misterioso. Gli artefici hanno pubblicato sul web questo capolavoro per poi sparire, ma spero tornino presto. I Tuxedo (Mayer Hawthorne e Jake One) vanno oltre il groove del funk convenzionale, paradisiaco.

A Bologna non si potevano deludere le attese e per l’estate due giovani produttori, al secolo Lorenzo Salmi (Echio) e Matteo Betti (Beletti) hanno scardinato un brano di Robyn e piazzato questo satanico free download, se non ballate ora, non ballate più.

Stereocool non è nuovo su queste pagine. Andrea Cipria from Catania, definita anche la “Seattle Italiana” con il suo Space Funk farebbe saltare in aria qualsiasi spocchiosa spiaggia Romagnola. Sentite qui i due ultimi remix rilasciati qualche giorno fa:

Le Nonsense ha compiuto 18 anni qualche giorno fa e ha lanciato questo future daft rmx, alla faccia del made in Italy, questo ragazzo è una bomba.

Bordeaux, a noi nota per un goal di Stephane Dalmat in champions League (vedi qua) e qualche altro ricordo calcistico, sforna questo gruppo erede dei Phoenix. Loro si chiamano Banquise, quando la French House, sfiora il pop d’autore.

A Parigi non scherzano, sarà che sono arrivati gli Emiri e Cavani, però la spensieratezza è divenuta vera e propria concretezza. Sentite i WAEK che remix hanno fatto in quest’ultimo mese.

Attraversando la manica arriviamo a Cambridge da Luminaire, produttore eclettico che ha appena rilasciato un disco niente male (ascoltatelo qui) leggermente off topic, ma la sua natura è questa:

Cambiamo continente con l’Americano SAINT PEPSI e il Canadese Harrison, entrambi fanno parte del Keats//Collective che sta cercando di raccogliere i migliori talenti del genere, not bad guys.

Concludiamo con del sano made in Italy. Anche se manca il mare, il Friuliano pdx e il Lombardo Umberto Lumber, sarebbero perfetti per quel genere di aperitivi che noi Nordici facciamo quando arriviamo in Puglia o in Sicilia, abbuffate no sense con orologio in stile avvocato Agnelli (quello stronzo): per non finire così ascoltiamo va là.






One Response to Il suono francese per la tua estate

  1. Pingback: Aidez Banquise à sortir son 1er EP : People Under the sun | Sodwee.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Back to Top ↑





  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



  • follow us in feedly