Big Hands ci racconta Redline / Greenline traccia dopo traccia