La GIF è morta, lunga vita alla GFY